Il programma di venerdì 28 aprile

Venerdì 28 aprile 2017 è la seconda giornata di Working Title Film Festival a Vicenza.

Cittadini del nulla
Cittadini del nulla di Razi Mohebi e Soheila Javaheri

Un tema unisce il dibattito pomeridiano e i film serali: la condizione del rifugiato e del richiedente asilo nel mondo contemporaneo, nello specifico in rapporto al lavoro. A fare da trait d’union fra i due momenti sono due graditi ospiti del festival: i registi Razi Mohebi (1971) e Soheila Javaheri (1979), che vivono a Trento dal 2007 nella condizione di rifugiati politici dopo essere stati costretti a lasciare l’Afghanistan dove avevano fondato la Razi Film House. Mohebi ha vinto il Premio Mutti AMM per la miglior sceneggiatura nel 2014 per Cittadini del nulla, Javaheri l’ha vinto nel 2016 per Una casa sulle nuvole, oggi in lavorazione. Nel 2009 hanno fondato l’associazione Socio Cinema con cui promuovono laboratori di filmmaking partecipativo. I due sono inoltre membri della giuria del festival (qui una loro approfondita intervista).

La giornata comincia alle 18.30 al Polo Giovani B55 (contra’ Barche 55, ingresso libero) con il dibattito Richiedenti asilo, rifugiati e lavoro. Cineasti, giornalisti e operatori sociali a confronto, per scardinare i luoghi comuni. Una discussione fra operatori sociali, richiedenti asilo, registi e giornalisti, impreziosito dalla mostra di un reportage fotografico realizzato da Mara Scampoli su Casa Don Gallo di Padova, realizzato nell’ambito del progetto L’infinito viaggiare.

Dialogheranno Anna Bertrand (rete Senza Asilo, Torino), Arouna Camara (richiedente asilo, servizio civile presso Arci Servizio Civile, Vicenza), Enrico Ferri (giornalista, associazione Articolo 21), Soheila Javaheri (regista e montatrice, rifugiata politica a Trento), Razi Mohebi (regista e attore, rifugiato politico a Trento), Lara Scantamburlo (associazione progetto Sulla Soglia, Vicenza).

Alle ore 21.00 al Cinema Primavera (via Ozanam 11, biglietto 5 €) sono tre i film in programma. Apre il documentario Bag Mohajer / Refugee Bag (86′, 2016, in concorso) del regista tedesco Adrian Oeser (1988); seguono due lavori, fuori concorso, di Razi Mohebi e Soheila Javaheri (presenti in sala): il documentario Refugee in Italy (24′, 2014) e il film drammatico Cittadlini del nulla (53′, 2015).

Per tutta la giornata rimane visitabile la mostra-proiezione di Abstract: The Art of Design allo spazio Exworks (strada del Pasubio 106/G, h 10.00-12.30 e 15.30-19.30, ingresso gratuito)

Trailer

Programma in pillole

h. 18.30

Polo Giovani B55 / Dibattito

RICHIEDENTI ASILO, RIFUGIATI E LAVORO. CINEASTI, GIORNALISTI E OPERATORI SOCIALI A CONFRONTO, PER SCARDINARE I LUOGHI COMUNI con Anna Bertrand, Arouna Camara, Enrico Ferri, Soheila Javaheri, Razi Mohebi, Lara Scantamburlo

h. 21.00

Cinema Primavera / Film

BAG MOHAJER / REFUGEE BAG Adrian Oeser, Germany, 2016, 30′
REFUGEE IN ITALY Razi Mohebi, Soheila Javaheri, Italy, 2014, 24′ (Out of Competition)
CITTADINI DEL NULLA Razi Mohebi, Soheila Javaheri, Italy, 2015, 53′ (Out of Competition)

h. 10.00-12.30 e 15.30-19.30

Exworks / Exhibition

ABSTRACT: THE ART OF DESIGN Proiezioni in loop di 8 documentari di Netflix sul lavoro del designer

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento