Colpa di comunismo

Colpa di comunismo, Elisabetta Sgarbi, 86′, Italia 2015

Tre donne, badanti, romene: Ana, Elena, Micaela. In Italia da diverso tempo, ma una sola, Micaela, ha un lavoro. Ana ed Elena lo hanno perso e se non riusciranno a trovare un’occupazione dovranno tornare in patria.

Al Cinema Primavera venerdì 29 aprile alle 21.30

Titolo Colpa di comunismo
Durata 86′
Anno 2015
Paese Italia
Genere Fiction
Lingua Italiano, romeno
Regia Elisabetta Sgarbi
Sceneggiatura Eugenio Lio, Elisabetta Sgarbi
Fotografia Andrés Arce Maldonado, Elio Bisignani
Montaggio Andrés Arce Maldonado, Elisabetta Sgarbi
Musica Franco Battiato
Cast Ana Turbatu, Elena Goran, Micaela Istrate, Marianna Satmari, Giovanni Satmari, Alin Satmari, Gabriele Levada, Giorgio Moretti
Produzione Betty Wrong, Rai Cinema
Festival Torino Film Festival 2015
Sito http://www.elisabettasgarbi.it/film/colpadicomunismo/colpa-di-comunismo.aspx

Sinossi
Tre donne, badanti, rumene: Ana, Elena, Micaela. In Italia da diverso tempo, ma una sola, Micaela, ha un lavoro. Ana ed Elena lo hanno perso e, se non riusciranno a trovare un’occupazione, dovranno tornare in patria dalle famiglie che mantengono a distanza e non vedono da tempo. Micaela, la più giovane e scaltra, decide di aiutare le due amiche e inizia con loro un viaggio nella fitta rete di comunità rumene in Italia, alla ricerca di un possibile impiego. Per le tre donne sarà l’occasione di rompere le regole della vita quotidiana e saldare un rapporto di complicità e amicizia. Il viaggio è la scoperta di un mondo sfumato, imprendibile, sfaccettato, in parte segreto, in bilico tra amore e rigetto per una patria, una tradizione, un’ideologia politica che le ha allevate e il cui crollo le ha costrette alla fuga.

Note di regia
Colpa di comunismo è un passo ulteriore nel mio bisogno di raccontare, seguendole, le trame della vita, dei desideri, dei bisogni. Vite per lo più marginali: ma nei margini, spesso, si nascondono libertà impensate.

Colpa di comunismo
Colpa di comunismo

Bio-filmografia del regista
Elisabetta Sgarbi (Modena), ex direttore editoriale della casa editrice Bompiani e fondatrice della casa editrice La Nave di Teseo, ha esordito alla regia nel 1999. Ha ideato, e da quattordici anni ne è direttore artistico, il festival La Milanesiana, letteratura musica cinema scienza arte filosofia e teatro. I suoi film hanno partecipato ai più importanti festival cinematografici del mondo, tra i quali Venezia, Locarno, Cannes, Roma, Londra e New York. Colpa di comunismo è il suo terzo lungometraggio di finzione.
Filmografia:
Frammenti di una biografia per versi e voce (cm, 1999), Projeto meninos de luz (cm, 2000), (non sempre) merci beaucop (cm, 2000), La consolazione e la spina dolorosa (cm, 2001), Alladin Flash(-back) (cm, 2001), Belle di notte (mm, 2001), La notte che si sposta – Gianfranco Ferroni (mm, 2002), Rue de Varenne (cm, 2002), Notte senza fine (2004), Due contro una (mm, doc., 2005), NevicheRò (2006), Il pianto della statua (mm, 2007), L’ultima salita – La Via Crucis di Beniamino Simoni (doc., 2009), Deserto Rosa – Luigi Ghirri (doc., 2009), Cosa è l’avanguardia? (2011), L’invenzione di Ariosto – Tullio Pericoli (2011), Racconti d’amore (2013), Per soli uomini (2014), Il pesce siluro è innocente (2014).

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedIn