Richiedenti asilo, rifugiati e lavoro

Dibattito | Venerdì 28 aprile 2017 | h 18.30 | Polo Giovani B55 | Contra’ Barche 55 Vicenza

rifugiati-documento

Richiedenti asilo, rifugiati e lavoro. Cineasti, giornalisti e operatori sociali a confronto, per scardinare i luoghi comuni

La questione dei richiedenti asilo è legata a doppio filo a quella del lavoro. Ad essi si chiede di prestare lavoro gratuito, requisito di privilegio per ottenere lo status di rifugiato. Se la domanda di protezione subisce il diniego, perdono il diritto-dovere di lavorare. Così i percorsi virtuosi di inserimento lavorativo vengono bruscamente interrotti. Una discussione fra operatori sociali, richiedenti asilo, registi e giornalisti. Con un reportage fotografico di Mara Scampoli su Casa Don Gallo di Padova, realizzato nell’ambito del progetto L’infinito viaggiare.

Accreditato dall’Ordine dei giornalisti (2 crediti formativi)

facebook-segui-evento

Anna Bertrand

Anna BertrandResponsabile area lavoro della Cooperativa sociale Progetto Tenda di Torino, tra le fondatrici della rete SenzAsilo, rete nata per iniziativa di operatori, enti e cittadini impegnati in progetti di accompagnamento sociale dei rifugiati, e che si confrontano con l’aumento dei respingimenti delle richieste d’asilo da parte delle Commissioni Territoriali.
www.senzaasilo.org


Arouna Camara

Arouna CamaraNato in Mali nel 1995, da due anni è richiedente asilo in Italia. Attualmente risiede a Vicenza dove sta svolgendo il servizio civile presso l’associazione Arci Servizio Civile.
www.arciserviziocivile.it/ascnetwork/vicenza/


Enrico Ferri

Enrico FerriGiornalista professionista, padovano, è impegnato come sindacalista nella Federazione Nazionale della Stampa ed esponente del Collegio sindacale dell’Inpgi. è tra i promotori della sezione veneta dell’Associazione Articolo 21.
www.articolo21.org


Soheila Javaheri

Soheila Javaheri MohebiNata in Iran nel 1979, è regista, ha studiato ingegneria elettronica e dal 2003 lavora in ambito cinematografico. Oggi vive con il marito Razi Mohebi, da rifugiata politica, a Trento, dove continua a realizzare film e laboratori di cinema.
sociocinema.wordpress.com


Razi Mohebi

Razi MohebiNato in Afghanistan nel 1971, è regista. Ha fondato la Razi Film House ed è stato perseguitato dai talebani per il suo lavoro. Rifugiato in Italia, vive e lavora con la moglie Soheila Javaheri a Trento.
sociocinema.wordpress.com


Lara Scantamburlo

Lara ScantamburloOperatrice sociale e progettista, collabora con l’associazione progetto Sulla Soglia di Vicenza, costituita dalle Cooperative sociali Insieme e Tangram e da Rete Famiglie Aperte in qualità di progettista di iniziative sociali, ambientali e di volontariato internazionale e nell’ambito di progetti di accoglienza per richiedenti protezione internazionale.
www.progettosullasoglia.it

Immagine tratta dal materiale di scena del film Cittadini del nulla di Razi Mohebi e Soheila Javaheri, via archivio Wunderkammer

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page