Giuria

Giuria Working Title Film Festival 4

La giuria assegna i premi per il miglior lungometraggio e il miglior cortometraggio tra i film documentari e di finzione sul tema del lavoro in concorso.

Claudio Casazza

claudio_casazzaSceneggiatore e regista classe 1977. Dopo una tesi su Robert Altman e gli studi alla Scuola Civica di Milano, ha girato diversi film tra cui Era la città dei cinema (2010), Habitat [Piavoli] (2013), girato con Luca Ferri, Çapulcu – Voices from Gezi (2014) e Un altro me (2016), premio del pubblico al Festival dei Popoli 2016 e vincitore del Mese del documentario 2017. Sta scrivendo un documentario, una serie tv e un film di finzione.

Ilaria Fraioli

ilaria-fraioliMontatrice eclettica, classe 1965, si è diplomata in montaggio al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Ha lavorato con registi come Alina Marazzi (Un’ora sola ti vorrei, 2002 e altri), Ivan Cotroneo (Un bacio, 2016 e altri), Francesca Comencini, Anna Negri, Davide Ferrario, Stefano Savona e con case di produzione come Mir Cinematografica, Indigo Film, e Vivofilm. È docente di montaggio alla Scuola d’arte cinematografica Gian Maria Volonté e alla Scuola Civica di Cinema Luchino Visconti di Milano. È giurata per il Premio Solinas Documentario per il Cinema.

Giuria Extraworks

La giuria assegna il premio per il miglior film sperimentale, di video arte o ibrido sul tema del lavoro della sezione Extraworks.

Ilaria Pezone

ilaria-pezoneNata a Lecco nel 1986, insegna Tecniche di ripresa all’Accademia di Brera, dove si è laureata in cinema e video. È autrice del volume Cinema di prossimità: privato, amatoriale, sperimentale e d’artista (Falsopiano, 2018). Ha realizzato cortometraggi (Asmrrrr Molesto, 2019), mediometraggi (Vedere Tra, 2014) e lungometraggi (France – quasi un autoritratto, 2017), presentati a festival come Filmmaker, Presente Italiano, Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro.

Riccardo Palladino

riccardo-palladinoNato nel 1982, lavora come filmmaker ed è insegnante di linguaggio cinematografico. Brasimone (2014), suo primo mediometraggio, è stato selezionato tra gli altri al festival Vision du Réel e ha vinto il Premio Gianni Volpi al Bellaria Film Festival. Il Monte delle Formiche (2017) è stato selezionato nel concorso Cineasti del Presente del Locarno Festival, ha vinto come miglior documentario italiano a Cinemambiente 2018 e ha ricevuto una menzione speciale al WTFF3.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedIn