Bando “WTFF @ Ferrovieri”: cerchiamo registi under 35 e film per raccontare le periferie

L’associazione LIES – Laboratorio dell’inchiesta economica e sociale e Working Title Film Festival lanciano un bando rivolto a giovani registi under 35 per raccontare le periferie intrecciando questa narrazione al tema del lavoro. Il bando è il primo passo del progetto “Working Title Film Festival @ Ferrovieri”, risultato tra i vincitori del bando “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”, bando “Periferie urbane” (Edizione 2017), settore Cinema, promosso dalla SIAE e dal MiBACT.

Il progetto racconterà attraverso il cinema il quartiere dei Ferrovieri a Vicenza e il suo rapporto storicamente molto stretto con il lavoro, riprendendo le fila del “Laboratorio Ferrovieri”, un’inchiesta partecipata sul/con il quartiere, realizzata nel 2012 e i cui risultati sono pubblicati sul blog: https://laboratorioferrovieri.wordpress.com.

ferrovieri_cartolina

Le tre fasi del progetto

1 – Laboratori

Il progetto si articola in tre fasi che operativamente si svolgeranno fra l’autunno 2018 e i primi mesi del 2019. La prima fase, nei fine settimana di ottobre, sarà un programma di seminari–laboratori multidisciplinari sul quartiere dei Ferrovieri di Vicenza, fra cui anche una passeggiata esplorativa.

Una serie di incontri con esperti e semplici cittadini, aperti a tutta la cittadinanza per ripercorrere la storia di un quartiere, quello dei Ferrovieri, sorto ai primi del Novecento come insediamento per gli operai dell’Arsenale ferroviario, e che ha visto poi nascere nel suo cuore la fabbrica Lanerossi, ora abbandonata e in attesa di una riconversione, e a poca distanza la nuova Zona Industriale della città. Ma l’obiettivo è anche quello di “mappare” le nuove attività, i nuovi abitanti e i nuovi problemi che il quartiere ha oggi.

Per questi incontri Lies si avvarrà del supporto di alcune associazioni e istituzioni del territorio quali: Giovani dei Ferrovieri, EQuiStiamo APS, Cgil Vicenza, Arci Servizio Civile Vicenza, Legambiente Vicenza, e LabOr – Laboratorio di Storia Orale dell’Università di Padova e di eventuali altre realtà del territorio, oltre alle media partnership di Veneto Economia e A Nordest Di che.

2 – Residenza artistica

La seconda fase è una residenza artistica nel periodo ottobre-dicembre 2018 per 3 registi/e under 35 che, dopo aver partecipato agli incontri della prima azione, dovranno realizzare ognuno un cortometraggio documentario (di una durata compresa tra i 15′ e i 30′) sul quartiere, a partire anche dagli spunti e dai temi emersi durante i laboratori della prima fase.

3 – Rassegna cinematografica

La terza e ultima fase è una rassegna cinematografica che si svolgerà tra gennaio e febbraio 2019, in cui verranno presentati i cortometraggi frutto del lavoro in residenza artistica e altri film di registi under 35, che indaghino il rapporto tra lavoro e spazi urbani con particolare attenzione per le realtà periferiche, in senso geografico, ma anche sociologico.

Le attività si svolgeranno nel quartiere dei Ferrovieri di Vicenza, principalmente al Centro sociale Bocciodromo e alla Camera del lavoro della Cgil.

Il bando per i registi under 35

Per questo LIES promuove un bando con un duplice scopo: selezionare, da un lato, 3 registi under 35 residenti in Italia (anche se non cittadini italiani) per realizzare dei cortometraggi documentari, dai 15′ ai 30′ di durata, che raccontino il rapporto tra il quartiere Ferrovieri e il lavoro; selezionare alcuni film, realizzati sempre da registi under 35 residenti in Italia (anche se non cittadini italiani), sul tema del lavoro in rapporto alle periferie urbane, in senso geografico, ma anche sociologico, da proiettare nel corso della rassegna cinematografica.

finestra_ferrovieri-elaborazione

Compensi e modalità di partecipazione

È possibile candidarsi a entrambe o solo a una delle due selezioni. Per farlo bisogna inviare entro il 1 settembre 2018 all’email info@workingtitlefilmfestival.it i documenti richiesti nel bando. I registi selezionati saranno contattati entro il 15 settembre 2018.

I registi selezionati avranno diritto al rimborso dell’ospitalità e delle spese di viaggio, e una volta completato il cortometraggio documentario avranno diritto a un compenso di 1000 euro lordi.

Per i film selezionati per la rassegna è previsto un noleggio da concordare, che non potrà superare i 250 euro lordi.

IL BANDO: [SCARICA IN PDF]

ALLEGATO A: [SCARICA IN PDF] [SCARICA IN DOC]

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento